Il serbatoio energetico ehpoca tank è stato sviluppato appositamente per l’utilizzo con pompe di calore.
Per sfruttare tutte le prestazioni di queste macchine nella produzione di acqua calda sanitaria, bisogna tener conto dei principi fondamentali sui quali si basa il loro funzionamento.

I tradizionali bollitori con scambiatore di calore tra acqua di impianto ed acqua sanitaria non sono appropriati per il collegamento alle pompe di calore.
Se vengono utilizzati i comuni bollitori, la produzione di acqua calda sanitaria con la pompa di calore viene inevitabilmente limitata. Lo scambiatore (generalmente costituito da una serpentina) tra acqua di impianto e sanitaria, in essi contenuto, diventa sempre meno efficiente al diminuire della differenza di temperatura tra i due fluidi. Notoriamente, lo scambio di calore è funzione, della superficie di scambio e della differenza di temperatura tra i due fluidi. Gli inconvenienti più diretti, dell’utilizzo dei comuni bollitori con le pompe di calore sono: una riduzione della disponibilità di acqua calda sanitaria ed una limitazione del capacità di riscaldamento o raffreddamento per i lunghi tempi necessari a raggiungere la temperatura di accumulo.

EHpoca tank, contrariamente, ha al suo interno acqua tecnica di impianto. Non vi è quindi nessun scambiatore intermedio che impedisce alla pompa di calore di erogare tutta la sua potenza sino al raggiungimento del valore di temperatura desiderato. Per il riscaldamento dell’acqua sanitaria, ehpoca tank, utilizza uno scambiatore istantaneo costituito da una serpentina immersa nel serbatoio. Tale scambiatore ha una superficie molto ampia, garantendo così un eccellente trasferimento di calore dall’acqua “tecnica” contenuta nell’accumulo, all’acqua sanitaria che lo attraversa. Lo scambiatore istantaneo previene eventuali formazioni batteriche (come la legionella) che si verificano talvolta, nei comuni bollitori dove l’acqua sanitaria può ristagnare per lungo tempo.

Gli attacchi intermedi permettono, se necessario, di allacciare alcuni radiatori di non rilevante potenza termica (per esempio i termo – bagno) senza forzare la temperatura di impianto a valori elevati perdendo così efficienza.
Nel serbatoio è presente di serie lo scambiatore per l’allacciamento dei pannelli solari. Tale scambiatore è collocato sotto di un diaframma interno, al cui centro vi è un condotto di stratificazione che consente una grande efficienza nello sfruttamento dell’energia solare.

ehpoca tank