Siamo ormai tutti coscienti che Il nostro pianeta ha un delicato equilibrio. Per mantenerlo, occorre ridurre il più possibile l’inquinamento e lo sfruttamento delle risorse naturali.

La comunità Europea sta promulgando un numero considerevole di importanti direttive rivolte alla tutela ambientale in tutti i settori.

Tra queste, una delle più importanti è la direttiva RES per l’obbligo all’adozione, sempre più a larga scala, di sistemi di conservazione e produzione dell’energia basati sulle fonti rinnovabili.

Che cos’è una pompa di calore?

La pompa di calore è una macchina che produce energia termica (per riscaldare gli ambienti, per l’ acqua calda sanitaria ecc.) utilizzando fonti di energia rinnovabile. Il principio di funzionamento delle pompe di calore è quello del circuito frigorifero nel quale il calore sottratto da un ambiente a bassa temperatura (per esempio l’ambiente esterno ad una casa) viene trasferito ad un secondo ambiente che si trova ad una temperatura più alta (per esempio l’interno della casa stessa o nel serbatoio dell’acqua calda sanitaria). Tale processo implica quindi l’utilizzo di energia termica (calore) già disponibile in natura (nell’aria, nell’acqua ecc.). Per tale ragione queste macchine sono gli unici generatori di calore ad ENERGIA RINNOVABILE e GRATUITA.

Grazie al suo principio di funzionamento la pompa di calore è anche in grado di raffreddare gli ambienti. Infatti basta invertire il ciclo del refrigerante e il calore presente a più bassa temperatura all’interno di un ambiente da raffrescare viene trasferito in un secondo ambiente a maggiore temperatura (per esempio all’esterno dell’abitazione in estate).
Queste macchine sono alimentate con energia elettrica (per consentire al ciclo frigorifero di compiersi) ma il loro assorbimento di elettricità è assai più basso del calore che riescono a generare. Infatti, come sopra illustrato, la maggior parte dell’energia termica viene “raccolta gratuitamente” da una sorgente esterna.

L’alimentazione elettrica di una pompa di calore può anche essere generata da un impianto fotovoltaico od eolico. In questo caso, l’energia termica necessaria per riscaldarci diventa completamente GRATUITA E RINNOVABILE.

Il risparmio economico che si ottiene con l’utilizzo delle pompe di calore è comunque sempre elevato (vi è anche la possibilità di utilizzare contatori di alimentazione a tariffa ridotta) ed in prospettiva futura, con la diminuzione delle disponibilità di combustibili e l’aumento del loro costo, tale risparmio, sarà sempre più rilevante.

La natura ci mette a disposizione una quantità infinita di energia pulita e rinnovabile (aria, acqua, sole e terra), l’uomo deve impegnarsi al fine di sfruttare al meglio queste fonti inesauribili. Le pompe di calore sono macchine che assolvono pienamente a questo compito fondamentale per la conservazione del nostro ambiente. La qualità e la durata nel tempo dei nostri prodotti sono garantite dal miglioramento continuo delle procedure di lavoro (metodo Kaizen) e dall’utilizzo dei migliori materiali.

La pompa di calore eHPoca di Innova utilizza come fonte di energia rinnovabile, il calore presente nell’aria anche quando la temperatura esterna raggiunge valori molto bassi. La tecnologia adottata, le superfici di scambio termico molto ampie e le altre avanzate caratteristiche di queste macchine, ne fanno un apparecchio di grandissima affidabilità anche in climi molto rigidi.

Cos’è un refrigeratore a condensazione evaporativa?

Il consumo di energia deve essere sempre più contenuto per salvaguardare l’ambiente in cui viviamo. I refrigeratori inCH Innova permettono una significativa riduzione di consumo elettrico con una tecnologia che non limita assolutamente la flessibilità di utilizzo di questi apparecchi, anzi la migliora!

Il refrigeratore d’acqua (chiamato anche con il termine Inglese “chiller”) è una macchina che produce acqua fredda attraverso un ciclo frigorifero a compressione di vapori saturi.
Ogni macchina che funziona sulla base di un ciclo frigorifero, deve poter evacuare il calore raccolto da un fluido attraverso un secondo fluido.

Il refrigeratore inCH utilizza aria ed acqua per trasferire, all’ambiente esterno, il calore assorbito all’acqua dell’impianto di climatizzazione (effetto di raffreddamento).
La macchina diventa, attraverso questo principio, estremamente efficiente riducendo in modo significativo il consumo di energia, rispetto ai comuni refrigeratori che scambino calore con la sola aria esterna.